Chi sono gli Agenti di sostenibilità

Gli agenti di sostenibilità sono quei soggetti interni all’azienda atti a innescare cambiamenti positivi e accelerare i progressi sui grandi temi della sostenibilità grazie al loro ruolo dinamico e proattivo. L’obiettivo è quello di permeare l’agire aziendale di uno “spirito sostenibile” facendo in modo che sia poi la struttura stessa a pretendere e innescare comportamenti virtuosi nelle singole attività quotidiane.
Appartenendo a realtà, sedi e funzioni aziendali differenti, quella di affidare a questo staff l’importante compito di raccolta dei dati per la stesura del Bilancio è stata una scelta voluta e mirata al fine di cogliere in modo più completo e puntuale tutte quelle informazioni che solo chi lavora “sul campo” può conoscere e che solo chi ha specifiche competenze può interpretare.

Come vengono scelti

Nel selezionare i membri del Sustainability Staff, la Direzione CSR e la Direzione Risorse Umane hanno volto lo sguardo a quelle risorse che, per competenze, spirito, sensibilità, sono state ritenute più idonee a ricoprire questo ruolo nuovo e se, interpretato con il giusto commitment, stimolante.

Nel corso del 2014 i trenta agenti di sostenibilità, si sono incontrati tre volte. In ottica di salvaguardia ambientale, le riunioni sono state in conference call e video call.

Il decalogo

  1. Agire e impostare il lavoro tenendo sempre presenti tutte e tre le leve della Sostenibilità: economica, ambientale e sociale;
  2. Veicolare alla propria “squadra” il commitment dell’azienda alla Sostenibilità e farsi amplificatori delle comunicazioni aziendali correlate;
  3. Migliorare la comprensione del funzionamento aziendale;
  4. Definire nel corso dell’anno la documentazione e i dati numerici necessari per un continuo e progressivo miglioramento del Bilancio di Sostenibilità – documento che permette di comunicare l’impegno aziendale all’interno e all’esterno;
  5. Incrementare l’efficienza dei processi per minimizzare l’impatto ambientale e risparmiare risorse preziose (materie prime, denaro);
  6. Stabilire obiettivi di sostenibilità ambientale interni alla funzione che possano essere elementi distintivi per la stessa;
  7. Puntare ad anticipare e far fronte alle attese dei colleghi nell’area di competenza agendo come cinghia di trasmissione tra gli impianti e la sede;
  8. Individuare e analizzare i “fattori di pressione” della propria funzione e mirare, con il supporto della “squadra”, all’individuazione di soluzioni innovative;
  9. Partecipazione alle riunioni periodiche del Sustainability Staff facendosi, di volta in volta, portavoce delle best practice e delle problematiche emerse (riunioni trimestrali ogni ultimo venerdì del mese);
  10. Far vivere il decalogo

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici che vengono utilizzati per garantire la corretta funzionalità del sito e dei suoi servizi.