Corporate GovernanceRemunerazione

Politica sulla remunerazione

La missione del Gruppo è la creazione di valore per i propri stakeholder, in modo costante e duraturo nel tempo; questo è possibile grazie a un attento sistema di governance e in esso la politica retributiva è uno delle leve che usata in modo responsabile contribuisce al miglioramento della performance aziendale a medio-lungo termine.
Per questo si è ritenuto fondamentale definire una politica retributiva mirata ad attrarre, motivare e trattenere le risorse qualificate per contribuire a raggiungere gli obiettivi del Gruppo allineando gli interessi del management con quelli degli azionisti.


Il capitale umano costituisce il patrimonio primario del Gruppo ed e proprio questa la ragione per la quale, in coerenza con la propria missione e con l’attenzione ai propri valori aziendali, la gestione di tale ricchezza ha acquisito un ruolo via via sempre piu strategico nel corso degli anni. La politica di remunerazione vuole spingere ogni manager ad allinearsi agli obiettivi aziendali con uno sguardo al medio – lungo termine, disincentivando i risultati a breve termine che prevedono un'eccessiva assunzione di rischi, a discapito di una visione più lungimirante.

I Principi di riferimento a cui si ispira il sistema di valutazione delle performance per i manager sono racchiusi in un piano d'incentivazione annuale basato sul sistema di balanced scorecard (riservato a dirigenti e quadri, responsabili di funzione) che viene rivisto con cadenza annua. L’ impostazione di un sistema meritocratico coerente e aderente ai parametri di valutazione, permette di dare riscontro efficace rispetto agli apporti individuali e di fornire un significativo strumento motivazionale.

Il sistema di remunerazione si basa su tre leve:

  • La valorizzazione del contributo del singolo e della sua professionalita, riconoscendo le esperienze e apprezzando le competenze, ma sempre in coerenza con quello del team con cui è inserito , valutandone il miglioramento che deve essere costante e incrementale nel tempo
  • La responsabilizzazione dei dipendenti sui risultati individuali e di squadra;
  • l’ affiancamento ai criteri qualitativi di un sistema di valutazione costruito su parametri oggettivi che, in quanto tali, costituiscono un effettivo termine di confronto in sede di verifica (semestrale).

Valutazione delle politiche di remunerazione

Per quanto concerne la remunerazione degli amministratori e dei dirigenti apicali, il Consiglio di Amministrazione ha costituito un Comitato per la Remunerazione a cui demanda, come indicato dal Codice, il compito di formulare proposte e raccomandazioni sulla remunerazione degli amministratori delegati, degli altri amministratori che ricoprono particolari cariche e dei dirigenti con responsabilità strategiche e valutare periodicamente l’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della politica generale adottata per la remunerazione.

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici che vengono utilizzati per garantire la corretta funzionalità del sito e dei suoi servizi.